No Game No Life – Capitolo 2 /parte 1

 

Sfidante

 

Regno di Elkia, Capitale Elkia – regione occidentale, Distretto 3.

Dopo tutti i ricatti rivolti al locandiere per il pernottamento nella pensione, i fratelli non rimasero neppure una singola notte prima di andarsene, senza dire una parola.

Ad ogni modo, era di già la seconda mattina per i due, attualmente alloggiati presso la dimora di Stephanie Dola.

No, per essere esatti- durante la seconda mattina i fratelli erano giunti nella stanza da bagno della sua casa.

‘’…..Fratellone….Spero…..che tu voglia spiegarti adesso.’’

Chiese Shiro, completamente nuda, mentre le veniva fatto uno shampoo.

‘’Spiegarmi? Se si tratta della scena del bagno, non ci sarebbero altri sviluppi senza questa precisa scena, cosa dovrei aggiungere?’’

‘’….Fratellone….la scena del bagno….. non dovrebbe….. ragazzini delle elementari….. sono decisamente off-limits…..’’

‘’Non preoccuparti sorellina, il noto vapore da censura farà tutto il lavoro, e render la scena pura e casta.’’

Sora ne parlò osservando la nebbia chiaramente troppo fitta che si spargeva per il bagno.

‘’Mi sbaglio o per realizzare questo effetto ‘hai fatto bollire tutta l’acqua dell’intera stanza da bagno’?’’

Steph chiese con un’espressione sconcertata mentre continuava a lavare i capelli di Shiro.

‘’Esattamente per questo motivo. E’ un posto importante, dopotutto.’’

‘’TI rendi conto che per questa scena i servitori hanno dovuto bruciare inutilmente tutta quella legna?’’

E dopo aver fatto scaldare l’acqua per il bagno sarebbe anche normale non immergercisi neppure, giusto?

Sprecare tutta quell’acqua solo per creare l’effetto-nebbia, non ha senso…..

‘’Se vogliamo parlare di questo argomento allora perché non menzionare una persona in particolare che si gode questo enorme bagno tutto da sola ed ha comunque il coraggio di accusare gli altri di essere degli spreconi?’’

‘’-Uhhhh….’’

(Come da aspettativa essendo di lignaggio reale.)

Steph era decisamente più facoltosa di quanto Sora avesse immaginato.

La dimora era costruita in stile Romano, quindi non sarebbe stato propriamente sbagliato chiamarlo castello; per il disappunto dei fratelli che conoscevano solamente il Giappone. Inoltre, il bagno personale di Steph era ampio abbastanza per ospitare almeno 10 persone al suo interno.

Le vasche, anch’esse in stile Romano, erano attualmente tutte in funzione, piene di acqua bollente, tutto per poter creare una scena adatta ad ogni tipo di pubblico.

Dato l’alto livello del lusso in quel luogo, c’era davvero da domandarsi se fosse una dimora di una razza sull’orlo dell’estinzione.

‘’E in più, mi dispiace. Per colpa di mia sorella che odia fare il bagno- Lei crede anche, ostinatamente aggiungerei, che questo includa anche una undicenne vista da un diciottenne, per cui non mi da il permesso di aiutarla a lavarsi, il che spiega anche perché faccia così raramente il bagno. Ma ieri ha detto che in caso di una scena apposita sarebbe andato bene, per cui ho pensato ‘perché non approfittarne?’.’’

‘’…..Uhhhh….Fratellone, lo detesto.’’

Quest’ultima poteva riferirsi sia al bagno che al lavaggio di capelli fatto da Steph, cosa per cui si lamentava.

‘’Sorellina, se ti prenderai cura di te stessa un giorno diventerai una bellezza stupefacente, quindi fai la brava e fai il bagno.’’

‘’…..Va bene…. Anche se non sono una bellezza.’’

‘’Tuo Fratello adora una Shiro che è bellissima.’’

‘’…..Uff………’’

Mormorò Shiro a bassa voce. Trovò difficile protestare ulteriormente, sentendo il fratello parlare in quel modo.

Ma sarebbe stato lo stesso anche se non fosse stato così.

No, effettivamente davano delle strane impressioni per via della loro intensa relazione fraterna, ma questo fatto non era in ballo al momento.

A confronto, c’era qualcosa di ancor più disturbante in quel momento.

(Questa situazione. Perché mai siamo arrivati a questo punto?)

(Perché sto lavando i capelli ad una Shiro completamente nuda, mentre Sora è ancora vestito e se ne sta dal lato opposto della stanza?)

‘’-Sora…..perchè devo lavare i capelli a Shiro?’’

-No, non dovrebbe essere questo il problema, a dir la verità.

Queste domande le sorgevano spontanee a causa della sua incapacità di rifiutare ogni richiesta che lui le poneva.

‘’Non hai sentito quello che ho appena detto? Se non lo fai tu, Shiro si rifiuterà di fare il bagno.’’

‘’Per-perché dovrebbe essere un mio problema?!?’’

‘’Uhm, vorresti lasciarmi sbirciare forse?’’

‘’Ass-assolutamente no! Sto solo chiedendo se mi stai creando ancora più guai intenzionalmente!’’

‘’Stai tranquilla, Steph. Mi premurerò di usare le mie misure straordinarie per apprezzare adeguatamente il tuo corpo nudo, più tardi.’’

‘’-Che!!!’’

Zittita in questo modo, Steph arrossì e coprì il proprio corpo.

Ma d’altro canto, ascoltando le parole di Sora, e il fatto che lui sembrasse avere un qualche interesse per lei, la ragazza sentì salire una specie di ‘pace mentale’ in sé.

Pensare che Sora stesse in quel momento cercando un foro nella parete attraverso cui sbirciare, Steph ispezionò la stanza.

‘’Ma adesso, seppur presente- Non puoi fidarti ciecamente della nebbia da censura.’’

‘’…..Huh?’’

‘’Ad esempio dopo il bagno, il mio ‘fratellino’ potrebbe alzarsi, oppure la nebbia potrebbe diminuire e non essere più sufficiente per coprire la mia sorellina, ed allora non sarebbe solo R18, ma un ban1 irrevocabile.’’

‘’-E’ così, eh…’’

Steph non aveva affatto compreso ciò che Sora aveva appena detto.

Ma, più importante, Sora non aveva alcun bisogno di sbirciare.

Comunque, questo era il limite dei ragionamenti di Steph, e non ci si poteva fare granchè.

Quello che era stato sapientemente preparato in precedenza nel bagno erano due telefoni e due portatili-

E Steph non aveva idea che i piccoli fori su essi fossero delle telecamere.

-Dopo il bagno, Shiro avrebbe approvato la scena e, in mancanza di problemi, avrebbero cominciato la visione.

 

A quel punto, Sora si ripromise, giurando sul cuore, di reprimere qualsiasi impulso di voler tornare indietro nel proprio mondo.

 

 

No Game No Life – Capitolo 1 parte 6
No Game No Life – Capitolo 2 /parte 2

0 Comments

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: